Passato e Presente Marc Bloch, il mestiere dello storico

St 2022/2336 min
In una delle sue tante frasi rimaste famose, Marc Bloch paragonò lo storico all'"orco della fiaba" che sa che "là dove fiuta carne umana", troverà la sua "preda". Era un modo suggestivo di dire che l'oggetto di studio della storia sono gli uomini e il trasformarsi della loro vita nel tempo. Ogni traccia di questa vita, "tutto ciò che l'uomo dice o scrive, tutto ciò che costruisce, tutto ciò che sfiora, può e deve fornire informazioni su di lui". Si tratta di un'idea che tanti decenni dopo possiamo, forse, dare per scontata ma che nella prima metà del 900 rappresentò una vera e propria rivoluzione negli studi storici. Una rivoluzione raccontata da Paolo Mieli e dal professor Alessandro Barbero in questa puntata di "Passato e Presente". Bloch fu uno dei grandi innovatori che si posero il problema di trasformare la storia in una disciplina scientifica, allargandone i confini e sottraendola alle infinite manipolazioni cui era stata sottoposta, nel corso dei secoli, per fini politici, estetici o letterari. Alessandro Barbero ripercorrerà la vita del grande storico francese fino al tragico epilogo della fucilazione per mano dei nazisti nel 1944.
Vai al titolo