I tempi felici verranno presto Il mio giardino primordiale: conversazione con Alessandro Comodin

89 min
Il regista Alessandro Comodin racconta per Fuori Orario la genesi dei suoi due film, L'estate di Giacomo e I tempi felici verranno presto e riflette sulla propria concezione del cinema: il bisogno di fuga e di movimento, l'adolescenza dei corpi in movimento e la percezione del tempo che passa, l'importanza dei luoghi e l'immersione nella natura. Di Simona Fina e Roberto Turigliatto montaggio Dario Cece
Vai al titolo