Passato e Presente 1953 la conquista dell'Everest

St 2022/2336 min
Nel 1852, i tecnici impegnati nell'indagine topografica sul subcontinente indiano, avviata all'inizio del secolo dalle autorità coloniali britanniche, scoprono che una cima dell'Himalaya, fino ad allora sconosciuta, è la più alta del mondo. La conquista di quella montagna, cui nel 1865 viene attribuito il nome del geografo gallese George Everest, è un'avventura che appassiona per decenni i britannici, accompagnandoli nella fase di declino dell'Impero e nella ricerca di una nuova collocazione nel contesto mondiale. Un'impresa ripercorsa da Paolo Mieli e dal professor Alessandro Vanoli in questa puntata di "Passato e Presente". La prima spedizione sull'Everest viene organizzata dal Regno Unito nel 1921. Devono però trascorrere più di trent'anni perché il neozelandese Edmund Hillary e lo sherpa Tenzing Norgay, membri di una spedizione promossa ancora una volta dai britannici, conquistino l'Everest. È il 29 maggio 1953, e pochi giorni dopo sarà celebrata l'incoronazione della Regina Elisabetta II.
Vai al titolo