Le serie di RaiCultura.it La colonna sonora

Ep 5
Quando il sonoro ancora non esisteva, ai tempi del cinema muto, la musica aveva, oltre che una funzione di accompagnamento delle immagini, anche quella di riprodurre i suoni e gli effetti sonori di ciò che la pellicola mostrava. Insomma, una funzione strutturale. Con l'invenzione del sonoro e la possibilità di registrare i rumori dal vivo, questa funzione diventa inutile. Alcuni critici dicono addirittura che la musica diventi qualcosa di sovrabbondante. Perché allora si è deciso di mantenerla? Esistono nella storia del cinema molti esempi di collaborazione tra musica e regia. Uno per tutti l'Aleksandr Nevskij di Eisenstein e le creazioni musicali di Prokofiev: unità e armonia perfette tra movimento delle immagini e movimento della musica. Più recenti ma non meno riusciti, i valzer di Strauss tanto cari a Stanley Kubrick e che di certo hanno contribuito al successo del suo capolavoro 2001 Odissea nello spazio e le colonne sonore dei film di Federico Fellini realizzate da Nino Rota. Per spiegarci come nascono le musiche da film e il diversi ruoli che possono ricoprire, in questa puntata de I Mestieri del Cinema, abbiamo intervistato Sergio Bassetti e il compositore Francesco Cara.
Vai al titolo