Le serie di RaiCultura.it Interpretare una coreografia

Ep 5
Il Teatro alla Scala è una di quelle eccellenze italiane che non hanno certo bisogno di presentazioni. Il suo corpo di ballo non fa eccezione e riuscire ad entrarvi è il sogno di tanti giovani e giovanissimi ballerini. Tutto questo si deve anche a due figure di spicco come Frédéric Olivieri che ne è il Supervisore e Maurizio Vanadia che ne è il Direttore. Olivieri è nato a Nizza dove frequenta e si diploma al Conservatorio di Musica e Danza. Nel 1977 vince il Primo Premio del Prix de Lausanne entrando così di diritto alla Scuola di Ballo dell'Opéra di Parigi. Nel 1978 entra a far parte del Corpo di Ballo dell'Opéra di Parigi sotto la direzione di Violette Verdy e successivamente di Rosella Highthower. Viene nominato solista nel 1981, quando alla direzione artistica del complesso parigino vi è Rudolf Nureyev. Al Teatro del Opéra di Parigi danza i più importanti ruoli del repertorio classico e contemporaneo, lavora con numerosi coreografi ospiti, quali Maurice Béjart, John Neumeier, Kenneth MacMillan, Alwin Nikolais, Alvin Ailey, Paul Taylor, Glen Tetley, Roland Petit. Nel 1985 partecipa come Primo Ballerino alla creazione dei Ballets de Monte Carlo , e, dopo pochi mesi, gli viene conferito il titolo di Etoile. Con i Ballets de Monte Carlo interpreta, sino al 1993, tutti i ruoli più importanti del repertorio classico, neoclassico e contemporaneo.
Vai al titolo