Le serie di RaiCultura.it Giri di Basso e altre storie

Ep 2
Corre il 1951 quando Leo Fender crea il primo basso elettrico. Lo chiama Precision, per via delle barrette che permettevano al musicista una maggiore precisione nel suonarlo rispetto al contrabbasso. Nei decenni lo strumento subisce una continua evoluzione tanto nelle parti meccaniche e negli accessori, quanto nella qualità del suono e nel perfezionamento delle tecniche individuali. Negli anni '70 Jaco Pastorius entra nei Weather Report e ridefinisce il ruolo del basso elettrico nella musica. Il suo è un basso "fretless", privo di barette; il suo stile poliedrico e particolare (che consiste nel suonare simultaneamente melodie, accordi, armonici ed effetti percussivi) lo caratterizza per prima volta come strumento solista. Ares Tavolazzi studia violoncello e contrabbasso al conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Inizia la carriera di bassista suonando per la cantante Carmen Villani nel gruppo beat degli Avengers. Nel 1969 forma The Pleasure Machine col batterista Ellade Bandini e con il tastierista milanese Vince Tempera. Con gli stessi musicisti inizia a lavorare come turnista nelle sale di registrazione milanesi partecipando al disco L'isola non trovata di Francesco Guccini e Terra in bocca de I Giganti. Dal 1973 al 1983 entra a far parte del gruppo storico d'avanguardia Area, rimasto senza bassista dopo la partenza di Patrick Djivas, passato alla Premiata Forneria Marconi. Insieme a Demetrio Stratos, Patrizio Fariselli, Paolo Tofani e Giulio Capiozzo, registra oltre dieci album e partecipa a numerose manifestazioni anche internazionali.
Vai al titolo