SeDici Storie Il naufragio della London Valour/Sergio non muore

St 2021Ep 4
Il Maggiore VV.FF. Rinaldo Enrico, Nato ad Albenga nel 1920, pilota elicotterista, tra i fondatori del Nucleo Elicotteri dei VV.FF. di Genova, specializzato in missioni di soccorso. Alla guida di un Agusta Bell 52 "Libellula", si distinse in vari soccorsi anche molto rischiosi, tra cui quello per l'affondamento nel 1970 della nave London Valour davanti al porto di Genova, costato la vita a 20 marinai inglesi. Il 9 aprile 1979, La nave britannica "London Valour" ancorata in rada davanti alla diga foranea "Duca di Galliera" del porto di Genova, veniva sorpresa da un forte libecciata con onde altissime. Per diverse ragioni l'equipaggio non riuscì ad avviare i motori della nave, che priva di governo si andava a schiantare contro la diga. Enrico con il suo piccolo elicottero cercò di mettere in salvo il maggior numero di marinai, nonostante il forte vento che rendeva difficoltoso il volo. Moltissimi genovesi vissero in diretta la tragedia appostandosi sui bastioni di corso Aurelio Saffi e dal piazzale Kennedy. Quel naufragio segnò la storia della città e la memoria di moltissimi genovesi. Sergio Lenci, nato a Napoli si laurea in Architettura nel 1950 presso la Facoltà di Architettura della Sapienza Università di Roma. Il 2 maggio 1980 subì un'aggressione da parte di un gruppo di terroristi di Prima Linea che avevano deciso di giustiziarlo. Quella mattina, in numero di otto, si recarono al suo studio per ucciderlo sparandogli un colpo di pistola alla nuca. Sopravvissuto all'attacco, ha vissuto per i restanti 21 anni con un proiettile nella nuca. Il gruppo terroristico lo aveva indicato come "tecnico dell'anti-guerriglia urbana", scrivendo questa motivazione su un muro del suo studio romano.
Vai al titolo