Agorà Estate viterbo: rave illegale da giorni tiene in ostaggio il territorio - 19/08/2021

St 20213 min
Ieri è stato il quinto giorno consecutivo del mega rave party illegale organizzato tra il Lazio e la Toscana, nei pressi del lago di Mezzano. Mentre la Procura di Viterbo intanto ha aperto un fascicolo di indagine in relazione alla morte del ragazzo di 25 anni, avvenuta lo scorso 16 agosto, monta la polemica politica, dopo le affermazioni del Questore di Viterbo che ha parlato di "sgombero impossibile" e della necessità di trattare per convincere le persone ad andarsene. E se Meloni e Salvini attaccano il Viminale, le associazioni sindacali della Polizia psi schierano con il questore giudicandone positivo l'operato. Ma a sostenere l'"incapacità dello Stato" di intervenire sull'evento abusivo anche i sindaci dei territori circostanti. Matteo Barzini ha provato a sentire il Questore di Viterbo che però non parla, ha sentito il sindaco di Valentano che denuncia il paradosso di un territorio costretto a subire un evento del tutto illegale.
Vai al titolo