Agorà Il paese senza antenna - 19/04/2021

St 2020/213 min
Carrega Ligure, minuscolo paesino di montagna della provincia di Alessandria, con un problema gigante. 85 anime, un'antenna e un cimitero. Sono pochi, anzi pochissimi gli abitanti di Cadrega, ma non per questo accettano di essere trattati come italiani di serie B, e la loro vicenda diventa un microcosmo esemplare delle contraddizioni italiche. A Cadrega Ligure non c'è connessione. Per averla occorre realizzare un'antenna per le telecomunicazioni in grado di captare e restituire il segnale ai cittadini. Ma quell'antennone di 28 metri di altezza ostruisce la vista del piccolo cimitero locale, così, la Soprintendenza ha negato l'autorizzazione. Così, gli abitanti del piccolo comune montano sono sempre più isolati: un'ora e mezzo per arrivare ad Alessandria e oltre due ore per raggiungere Genova, e se resti nel tuo paese sei tagliato fuori perché non c'è la rete, non c'è internet e per quei pochissimi ragazzi rimasti in questi mesi è stato ovviamente impossibile seguire la didattica a distanza, tanto per citare solo uno dei problemi che la mancanza di connessione crea. Per capire perché questo microcosmo non può e non deve essere dimenticato, bastano pochi numeri e date: Nel 1861 Carrega Ligure contava 3.292 abitanti. Cento anni dopo erano scesi a 784, poi 302, quindi 223. Nel 2001 erano rimaste 119 anime. Oggi ce ne sono 24 di meno. Il racconto del nostro Fabio Trappolini.
Vai al titolo