Agorà Il cielo sopra Cagliari - 22/04/2021

St 2020/213 min
Un pranzo cui hanno partecipato circa 40 persone in Sardegna, il giorno precedente del ritorno dell'isola in zona rossa. Un incontro proibito dalle norme anti assembra-mento, dalle regole che vietano in zona arancione l'attività dei ristoranti. Ma, la cosa più eclatante, è che non si è trattato di un semplice assembramento, ma di un assembramento al vertice. Il pranzo, infatti, sembra sia stato organizzato proprio dal portavoce del presidente della regione Solinas e che i partecipanti fossero tutti politici, o comunque figure apicali dell'apparato organizzativo della regione, manager di aziende sanitarie e così via. Con un termine abusato diremo "la casta", che ancora una volta dà il cattivo esempio. Le procure sono al lavoro, mentre i provvedimenti in-terni tardano ad arrivare e dalla Presidenza della Regione non giungono risposte. A complicare la situazione e ingigantire le contraddizioni, arriva una legge regionale, la 107, che stanzia oltre sei milioni di euro per la riorganizzazione dello staff interno: comunicatori, componenti di gabinetto e via elencando, mentre la stessa regione chiede a medici e infermieri di contribuire, gratuitamente, alla campagna vaccinale. Una campagna che negli ultimi giorni ha visto un incremento delle somministrazioni, certo, ma che continua a lasciare qualcuno indietro: i più fragili. Il racconto di Carlo Bravetti e Matteo Barzini.
Vai al titolo