Agorà No vax e contagi in casa di riposo - 30/03/2021

St 2020/213 min
Salgono a 30 i contagi nella casa di riposo di Fiano Romano 27 anziani e tre lavoratori - dove 10 dipendenti su 13 hanno rifiutato di vaccinarsi. Sarebbe stata una di loro, positiva al virus, a infettare gli ospiti, alcuni dei quali avevano anch'essi rifiutato il vaccino, e altri due colleghi. Adesso, una delle anziane contagiate è in fin di vita in un ospedale romano. Un caso che ha fatto clamore, per quanto non sia l'unico. Tra le cooperative che forniscono il personale per le Case di Riposo, non sono rari coloro che rifiutano il vaccino, per convinzione ideologica o per paura. Lo stesso avviene, purtroppo, in diversi ospedali e strutture sanitarie del paese. Per questo, proprio in questi giorni, si discute dell'opportunità di fare una legge che preveda l'obbligo di vaccinazione anti covid per chi lavora nei presidi sanitari. Ed è esattamente ciò che chiede il responsabile della Casa di Riposo di Fiano, Roberto Agresti che, in assenza di una disposizione normativa, si trova di fatto nell'impossibilità di chiedere ai propri collaboratori che accedano alla struttura solo se vaccinati.
Vai al titolo