Agorà La crisi è servita - 19/03/2021

St 2020/213 min
Mentre il Governo si appresta a varare il Decreto Sostegno, con le misure economiche a vantaggio dei lavoratori e delle categorie più colpite dalla pandemia, si leva il grido d'allarme dei ristoratori 'messi in ginocchio' dalle nuove chiusure. Carlo Bravetti ha raccolto le testimonianze di alcuni di loro. Sono tutte storie accumunate da un senso 'incombente' della fine rispetto per una situazione che non sembra offrire reali possibilità di uscita. Un anno trascorso raccontano tra continue chiusure, in cui si fa via via più pesante l'adeguamento ai continui 'stop and go'. Pasqua era per molti l'ultima speranza di una boccata d'ossigeno, invece... Bilanci stravolti, con perdite fino al 70% del fatturato e spese invece che non danno tregua: si devono comunque pagare l'affitto dei locali, le utenze, il personale. In queste ore infine cresce la paura di dover rispettare la distanza di 2 metri tra i tavoli come suggerito dall'ISS e la rabbia per l'ipotesi di un 'condono fiscale' che rischia di premiare i soliti furbetti.
Vai al titolo