#cartabianca Il vaccino Sputnik a San Marino

St 2020/213 min
La Repubblica di San Marino, 34 mila abitanti, è in ritardo di due mesi con l'avvio della campagna vaccinale. Per un accordo con l'Italia, il piccolo Stato, che non fa parte dell'Unione Europea, avrebbe dovuto ricevere una fiala ogni 1700 acquistate dall'Italia. Intoppi burocratici hanno rallentato tutto, così il governo sammarinese ha comprato 7.500 dosi di Sputnik V direttamente dalla Russia. Serviranno a vaccinare il 15 per cento della popolazione. Servizio di Laura Bonasera e Davide Pennacchi
Vai al titolo