Il segno delle donne Ondina Valla interpretata da Eleonora Giovanardi

St 2020/21Ep 2
Inizia in questo modo la favola di Ondina, che, in pieno regime fascista, si discosta dai classici ruoli femminili del tempo e inizia il suo percorso di successi nell'atletica leggera. Fino ad arrivare a Berlino: è il 1936 e all'Olympiastadion si celebra l'XI edizione delle Olimpiadi moderne. Sono Olimpiadi celebrate fastosamente, organizzate alla perfezione, nonché immortalate dalla regista Leni Riefenstahl nel celebre film "Olympia". Le aspettative del pubblico italiano, che sostiene fieramente la Valla, non vengono deluse. Ondina, infatti, stabilisce il primato del mondo nella gara degli 80 metri ostacoli vincendo la semifinale e arriva prima al traguardo della finale, in una gara serratissima in cui è necessario il fotofinish per decretare l'ordine di arrivo delle prime quattro atlete. In quell'occasione, Ondina si impone anche sulla sua collega e rivale di sempre, Claudia Testoni, che arriva quarta. La vittoria della Valla alle Olimpiadi di Berlino del '36 è un evento storico per lo sport femminile azzurro: è il primo oro olimpico conquistato da una donna italiana.
Vai al titolo