Mezz'ora in più Emergenza sanitaria in Campania, cosa non sta funzionando?

St 2020/215 min
In Campania, a essere sotto pressione non è solo la prima linea dei pronto soccorso e degli ospedali. Anche la medicina territoriale è in affanno. Le USCA, istituite a marzo, per affrontare la prima ondata e che avrebbero dovuto arginare l'assalto agli ospedali non sono sufficienti e non rispettano la quota imposta dal governo di una unità per 50.000 abitanti, cosa che avviene nella maggior parte d'Italia. Reperire le cifre è difficile, persino la responsabile per la medicina del territorio dell'unità di crisi della regione Campania, la dott. Tommasielli fa fatica a tenere il punto sui medici assunti nei bandi dedicati. Siamo andati a Napoli a capire la situazione sul territorio con le voci di due operatrici USCA e di un medico di base. Servizio di Laura Cappon
Vai al titolo