Timeline Focus Da coprifuoco a Drive-in, le parole del Covid

St 2020/2118 min
Coprifuoco, positivo, lockdown, drive-in: le nuove (e vecchie) parole del coronavirus raccontano le nuova fase dell'emergenza sanitaria che fa segnare numeri in crescita e nuove restrizioni. Ospite di Marco Carrara la sociolinguista Vera Gheno, che analizza il significato delle parole che si diffondono anche grazie e con i social. Da "coprifuoco", criticato da molti perché rimanda a tempi di guerra e evoca un nemico invece di chiamare alla responsabilità individuale a parole che cambiano di senso: da "virale", spesso usato per contenuti che girano velocemente sulle piattaforma digitali e ora legato alla malattia, a "positivo" che assume un senso "negativo", fino a "drive-in", per definire le code per fare i tamponi. E virale nel senso buono è il secondo ospite della puntata, il pizzaiolo-influencer Franco Pepe, molto seguito sui social, che, durante il lockdown della scorsa primavera, ha tenuto aperto il suo ristorante a Caiazzo in provincia di Caserta consegnando pizze e pane a poveri e agli anziani chiusi in casa. Per questo è stato recentemente premiato dal Presidente della Repubblica Mattarella in persona al Quirinale insieme ad altri "eroi del Covid" che si sono distinti per le loro attività durante il picco dell'emergenza coronavirus. Timeline Focus - Dal primo all'ultimo social.
Vai al titolo