Agorà Roma: la protesta delle categorie colpite dal DPCM davanti ai palazzi della politica - 27/10/2020

St 2020/213 min
Di Tommaso Giuntella - Una mattinata di proteste davanti a Montecitorio di alcune delle categorie che sono rientrate nelle chiusure stabilite dall'ultimo DPCM. Nel quadrilatero della politica romana, davanti alla Camera dei Deputati, a pochi passi da Palazzo Chigi e dal Senato ieri mattina si sono ritrovati in tanti per gridare la proprio opposizione alle norme introdotte dell'ultimo DPCM: i lavoratori del settore delle fiere, sagre e congressi e eventi; gestori di palestre, partite Iva e autonomi. Di politici in giro tra Palazzo Madama e Montecitorio, invece ieri non se ne vedevano molti. Forse perché le attività di aula sono ferme, forse perché non pochi parlamentari sono in quarantena... Molti assenti, ma non tutti: Salvini c'era. Tommaso Giuntella lo ha incontrato nuovamente intento a consumare il suo pasto e ha raccolto le sue critiche al DPCM. Poi il leader della Lega è andato in piazza dove forse pensava di raccogliere plauso, invece delle contestazioni che sono toccate anche a lui.
Vai al titolo