Newton Inquinare meno è possibile

St 2020/21Ep 1034 min
In questa puntata Davide Coero Borga ospita Silvia Brini, responsabile dell'Area per il monitoraggio della qualità dell'aria e per la climatologia operativa dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Esperta in inquinamento atmosferico, relazioni tra ambiente, salute e sostenibilità urbana, Silvia Brini racconta come l'inquinamento atmosferico urbano sia dovuto principalmente al traffico e al riscaldamento e come, in un'ottica di sostenibilità, sia fondamentale ricordarsi anche dell'esistenza del cosiddetto inquinamento indoor, l'aria che respiriamo negli ambienti interni. Gli strumenti utilizzati dalla ricerca scientifica per monitorare l'ambiente e il suo stato di salute, l'importanza del coinvolgimento attivo dei cittadini, i piani di adattamento ai cambiamenti climatici grazie a un ampio utilizzo delle infrastrutture verdi e blu sono solo alcuni dei temi affrontati in puntata. Temi esaminati anche grazie ai punti di vista offerti dai protagonisti delle rubriche. Con Gianfranco Bologna, Presidente onorario del comitato scientifico del WWF, compiamo un viaggio alla scoperta della "Conferenza mondiale sull'ambiente umano" del 1972 e della storia di alcuni protagonisti di rilievo come, tra gli altri, il microbiologo René Dubos e una grande economista inglese, Barbara Ward. "Una delle parole più negative associate all'attività umana", così definisce l'inquinamento Enrico Giovannini, Portavoce dell'Asvis, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, che illustra anche una serie di studi e osservazioni scientifiche sul tema. Andiamo poi all'isola ecologica di Oulx, in Piemonte, dove il meteorologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli illustra nel dettaglio il tema della raccolta differenziata.
Vai al titolo