Agorà Il palazzo...a distanza - 20/10/2020

St 2020/213 min
Lanciato da Stefano Ceccanti qualche tempo fa, il 'lavoro agile' dei due rami del Parlamento si impone - ormai - come necessità. Con 17 positivi e circa 60 tra deputati e senatori in quarantena, Montecitorio e Palazzo Madama ricorrono al 'voto a distanza'. Già venerdì il presidente della Camera, Roberto Fico, aveva accolto le richieste dell'opposizione di sospendere l'esame della legge Zan sull'omofobia. Tommaso Giuntella ha sentito la senatrice Monica Cirinnà del PD favorevole al voto a distanza e Luigi Marattin di Italia Viva che invece è contrario. Del resto, Giuntella, ci mostra come il voto a distanza sia ormai una realtà in Inghilterra: una parlamentare inglese ce lo spiega Via Skype. Anche l'Europarlamento, assediato dai contagi, fa ricorso a questa modalità, come ci mostra Simona Baldassarre, eurodeputata della Lega.
Vai al titolo