La scuola in tivù

Cinzia Spingola. Due novelle di Boccaccio: il piacere del racconto, la forza della parola

St 2020/21
Oggi stiamo per incontrare uno dei grandissimi autori della letteratura medievale italiana. Con Dante e Petrarca rappresenta una sorta di trio verso il quale tutta la produzione letteraria successiva ha un debito di riconoscenza e nel quale ha visto una perenne fonte di ispirazione. Parliamo di Boccaccio e del suo Decàmeron. Ne descriveremo la poetica e soprattutto la struttura e la cornice della sua opera principale, affronteremo due novelle in particolare che prenderemo ad esempio del suo immaginario. Ci spiega tutto la Prfessoressa Cinzia Spingola dell'Istituto Severi di Padova. Boccaccio, il piacere del racconto, la forza della parola.
Vai al titolo