La Grande Storia Il processo Eichmann

St 202029 min
La Grande Storia torna ad occuparsi di uno dei processi più importanti del '900. Adolf Eichmann, dopo una spettacolare, quanto criticata, cattura da parte del Mossad, il servizio segreto israeliano, viene processato a Gerusalemme nel 1964. Eichmann è accusato dell'organizzazione e gestione della Soluzione Finale. Nelle intenzioni di Ben-Gurion, l'allora Primo Ministro israeliano, il processo deve essere anche mediatico, uno sorta di spettacolo in cui per la prima volta i sopravvissuti alla Shoah possono raccontare l'indicibile, l'esperienza tragica dei campi di sterminio. Il procuratore del processo, Gideon Hausner, seleziona i testimoni più efficaci, ebrei provenienti da tutta Europa, molti dei quali non avevano mai raccontato la loro esperienza. Per l'occasione Ben-Gurion consente a una televisione americana di realizzare le riprese, tutto il mondo deve vedere, ascoltare. Il processo Eichmann, passato alla storia anche per i reportage che all'epoca Hanna Arendt scrisse per il New Yorker, non è solo il processo a un criminale nazista. È anche l'occasione per l'elaborazione collettiva della Shoah, un momento determinante alla base del nascente Stato d'Israele.
Vai al titolo