Agorà Estate

2 min
Bar, famiglie e Supermercati. Dean Bulletti fa un viaggio tra i tanti orfani del ticket restaurant. L'Italia in era covid ha scoperto lo smart working. Una conquista per tanti, un guaio per i bar e tavole calde che avevano molti dei loro introiti con i dipendenti degli uffici. Che spendevano anche con i buoni pasto che ora mancano in cassa. Proprio i buoni pasto che molte famiglie utilizzano per le spese quotidiane. Sì, perché in tanti scelgono di portarsi un panino o qualcosa di pronto da casa e utilizzare mazzette di buoni pasto, o le più moderne card, per la spesa quotidiana al supermercato. Ma le aziende, non obbligate dai contratti, stanno spesso togliendo questo fondamentale ticket ai loro dipendenti a casa visto che lo vedono come un sostituto della mensa. Quindi un mancato introito per le famiglie. I buoni pasto sono stati riformati nel 2017. Il nuovo regolamento permette di cumularne fino a 8 per la spesa solo per l'acquisto di beni alimentari che andranno a sostituire il servizio mensa e non per l'acquisto di detersivi e beni per la pulizia personale e per la casa, di cosmetici e beni per la cura personale. Di Dean Bulletti
Vai al titolo