Agorà Estate La crisi del Parmigiano Reggiano al tempo del covid - 21/07/2020

St 20203 min
Appennino Parmense, qui nonostante la pandemia allevatori e caseifici non si sono mai fermati. La macchina del Parmigiano Reggiano è sempre stata in moto. E l'arrivo del coronavirus non ha fatto crollare le vendite. Ma la chiusura dei ristoranti e il timore di una recessione hanno iniziato a mettere sotto pressione i prezzi. Così per arginare il crollo dei prezzi (-32% da agosto 2019), dribblare la seconda ondata di dazi di Trump e frenare l'effetto coronavirus i produttori adesso si preparano a ritirare dal mercato 320mila forme. Il racconto è di Giovanna Trapani
Vai al titolo