Chi l'ha visto? Emanuele Scieri è stato ucciso: un processo per due procure

ItaliaSt 2019/2013 min
Pisa, 29/11/2021 - Il gup di Pisa ha disposto il non luogo a procedere per il sottufficiale dell'Esercito Andrea Antico, accusato di omicidio volontario aggravato, per non avere commesso il fatto, e per l'ex comandante della Folgore Enrico Celentano e il suo aiutante maggiore, accusati di favoreggiamento, perché il fatto non sussiste. I tre avevano chiesto il rito abbreviato. Rinviati a giudizio i due ex caporali Alessandro Panella e Luigi Zabara, che avevano scelto il rito ordinario. Il processo inizierà ad aprile. "Leggeremo con attenzione le motivazioni - ha commentato il procuratore Alessandro Crini - poi valuteremo se e come procedere con il ricorso. Abbiamo investito tempo e risorse in questo processo e pur col massimo rispetto della funzione del giudice vogliamo capire cosa lo ha portato ad arrivare a conclusioni diverse dalle nostre. Solo dopo averle lette decideremo come muoverci. Abbiamo sentito centinaia di testi e riesumato anche la salma. Questa è solo una tappa di una vicenda molto complessa per la quale si arriva a un giudizio 22 anni dopo i fatti". "Siamo delusi della sentenza di oggi, anche se continueremo a batterci per scrivere la verità sulla morte di Emanuele", ha detto Francesco Scieri, fratello di Emanuele.
Vai al titolo