Agorà Estate Campione d'Italia , senza piu' il casino' - 20/07/2020

St 20203 min
Campione d'Italia , senza piu' il casino' nel 2020 covid e dazi fanno dilagare la poverta' - 20/07/2020 Da due anni orfana del Casinò a tutt'oggi sotto sequestro e nelle more della gestione commissariale del Comune che si prolunga, Campione d'Italia nel 2020 ha subito una doppia bastonata che ha aggravato la povertà già dilagante. Il Covid si è mangiato molti dei lavoretti in cui una buona parte della popolazione di Campione si stava provando a reinventare dopo la chiusura di Sua Maestà il Casinò. Inoltre da quest'anno è venuta meno l'esenzione alla frontiera con la Svizzera dei dazi, mettendo così l'enclave italiana in Canton Ticino nella condizione unica e non sostenibile di Paese le cui famiglie devono far fronte al costo della vita svizzero in franchi svizzeri con paghe e pensioni italiane. Al punto che è di questi giorni la notizia dell'istanza al Commissario dei pensionati del Paese per riottenere l'integrazione delle loro pensioni da parte del Comune, senza la quale il costo della vita non è sopportabile nemmeno per chi una pensione ce l'ha. Tommaso Giuntella e Giuseppe De Masi hanno raccolto le voci e la richiesta di aiuto di chi ancora vive a Campione d'Italia che domanda al resto del Paese di non dimenticarsi che anche loro sono Italia. Girando per le vie del Paese , entrando nella affollata sede del Banco Alimentare dove si consegnano a ripetizione pacchi alimentari di sopravvivenza. E con sullo sfondo le luci spente e i lucchetti del Casinò. "Un affitto per una cosa da due persone - racconta un pensionato- qui da noi meno di 1400 euro non costa. E poiché la pensione è di circa 700 euro vuol dire che per permetterti la casa in affitto a Campione di Italia devi essere almeno una coppia di pensionati..." Di Tommaso Giuntella e Giuseppe De Masi
Vai al titolo