Sermonti legge Dante Paradiso, canto XXX: Forse semilia miglia di lontano

In questo canto Beatrice e Dante Alighieri passano dal Primo Mobile al vero e proprio Empireo. Beatrice continua la spiegazione parlando delle schiere degli angeli e dei beati in attesa che Dante riesca a scorgerli nella rifulgente luce divina: una volta acquisita la capacità di vedere tanta luce, il poeta vede un fiume luminoso fra due rive di fiori. Il fiume rivela il cerchio della Candida Rosa, sede dei Beati, mentre i fiori si riveleranno per quel che sono, gli angeli.
Vai al titolo