Sermonti legge Dante Paradiso, canto XXVIII: Poscia che 'ncontro a la vita presente

La vista di Dante Alighieri è abbagliata da un punto infinitesimale, ma tanto luminoso da essere accecante. Accanto a quel punto si muovono cerchi di fuoco, più lenti man mano che si fanno più grandi: Beatrice spiega che da quel Punto divino dipendono il Cielo e la Natura e che il primo cerchio è il più veloce perché più vicino a Dio. I nove cerchi sono le nove gerarchie di angeli, che sovrintendono al moto delle sfere celesti e il cui ordine Beatrice spiega a Dante.
Vai al titolo