Sermonti legge Dante Paradiso, canto XIII: Imagini, chi ben intender cupe

San Tommaso spiega a Dante Alighieri la sapienza di Adamo e Gesù: le cose terrene lasciano trasparire sempre solo parzialmente la divinità che portano con sé: la piena perfezione umana si ebbe solo in Adamo e, con l'incarnazione, in Gesù. Tommaso poi invita il poeta a riflettere sulla condizione di Salomone che chiese a Dio il dono della sapienza.
Vai al titolo