Agorà Estate Pane e tulipani, le aziende italiane dopo il covid - 30/06/2020

St 20203 min
Un crack da oltre 1,5 miliardi e la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro. È la crisi che sta colpendo il settore delle piante e dei fiori Made in Italy. È la drammatica conseguenza, dai vivai ai negozi. della pandemia da coronavirus che con il blocco di matrimoni, eventi e cerimonie ha colpito un settore strategico per il Paese. La Coldiretti lo scorso week end ha portato la protesta in tutte le principali piazze italiane e noi siamo andati in due aziende nel napoletano, dove i matrimoni sono un business dal grande indotto per il territorio, a vedere la situazione. Magazzini pieni di fiori bellissimi ma ormai marci, destinati ad eventi che non si sono più tenuti o all'estero, dove però le frontiere per le merci sono ancora bloccate. Su questo si innestano, come ci racconta il titolare di una cooperativa, i problemi tipici di questa fase di lockdown: ritardi negli aiuti dallo Stato, prestiti che non arrivano e lavoratori costretti a rinunciare a mesi di stipendio.
Vai al titolo