Sermonti legge Dante Purgatorio, canto XXIV: Né 'l dir l'andar, né l'andar lui più lento

Dante Alighieri chiede a Forese Donati quali altre anime di persone famose si trovino in quella cornice: fra le altre, vi è quella di Bonagiunta Orbicciani, che profetizza a Dante che una donna gli farà amare la sua città, Lucca. Bonagiunta indica in Dante il più grande rappresentante del dolce stil novo. In seguito, Forese Donati preconizza la caduta del corrotto fratello Corso Donati, che sarà trascinato all'Inferno. Un secondo albero, nato da quello i cui frutti tentarono Eva, invita i tre a proseguire il cammino e ricorda esempi di gola punita. L'angelo della temperanza indica il cammino e cancella dalla fronte di Dante la sesta P.
Vai al titolo