Sermonti legge Dante Purgatorio, canto XXVII: Sì come quando i primi raggi vibra

A Dante Alighieri, Virgilio e Stazio appare l'angelo della castità, che li invita a passare attraverso le fiamme per lasciare la VII Cornice. Dante è terrorizzato, ma Virgilio lo rassicura spiegandogli che il fuoco del Purgatorio non può uccidere, ma solo dare tormento. Al calare della notte i tre devono fermarsi, e Dante sogna Lia, sorella di Rachele, che raccoglie addobbi floreali con cui adornars. Giunti poi in cima alla montagna Virgilio si congeda da Dante, perché quando incontreranno Beatrice lui non potrà più proferire parola.
Vai al titolo