Sermonti legge Dante Paradiso, canto VII - Osanna, sanctus Deus Sabaòth

Nel VII canto Beatrice spiega a Dante Alighieri la dottrina dell'incarnazione e della Passione: la natura umana è corrotta dal peccato di Adamo, finché Gesù congiunse in sé umano e divino. La crocifissione fu profondamente ingiusta riguardo alla natura divina e giusta riguardo a quella umana, dunque soddisfece sia Dio sia i Giudei. Beatrice spiega poi che la superbia di Adamo fu così grande da non poter essere compensata da nessun atto di umiltà e gli uomini avrebbero potuto redimersi solo grazie alla clemenza di Dio, che infatti rese uomo il suo stesso figlio.
Vai al titolo