Sermonti legge Dante Paradiso, canto VI: Poscia che Costantin l'aquila volse

Fra le anime Dante Alighieri incontra quella dell'imperatore Giustiniano, convertitosi al cristianesimo abbandonando il monofisismo. Giustiniano fa qui un excursus sulla storia dell'impero romano, da Albalonga fino a Carlo Magno, al termine del quale invita Dante a giudicare la futilità delle diatribe fra Guelfi e Ghibellini. Giustiniano presenta poi a Dante Romeo di Villanova, accusato di un tradimento che non aveva commesso.
Vai al titolo