Sordi, un italiano a Roma Sul set di "Tutti a casa"

St 1960
Carlo Mazzarella intervista Alberto Sordi, che si trova a Livorno per le riprese di "Tutti a casa" di Luigi Comencini. Il film è ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e Mazzarella chiede a Sordi degli sketch che recitava nell'immediato Dopoguerra e che ha faticato ad imporre ai produttori perché così diversi dallo standard della comicità dell'epoca.
Vai al titolo