Sermonti legge Dante Purgatorio, canto XI: O Padre nostro, che nei cieli stai

I superbi intonano il Padre nostro e, mentre pregano, le anime camminano lungo la cornice con un masso sulla schiena. L'anima di Omberto Aldobrandeschi indica a Dante Alighieri e Virgilio la via da percorrere per arrivare alla cornice successiva e racconta loro la profonda arroganza che, in vita, lo portò a sentirsi superiore agli altri uomini. Dante incontra poi il miniatore umbro Oderisi da Gubbio, che si rammarica per non aver riconosciuto il merito di Franco Bolognese quand'era in vita. Ad esempio della caducità della gloria, Oderisi cita Cimabue con Giotto, Guido Guinizzelli con Guido Cavalanti.
Vai al titolo