Sermonti legge Dante Purgatorio, canto VIII: Era già l'ora che volge al disio

Dopo la sorpresa dovuta all'arrivo di due angeli inviati da Maria per proteggere la valle da un serpente, Dante Alighieri riconosce fra le anime dei negligenti il giudice Nino Visconti stupefatto di vedere il sommo poeta, cui rivolge la preghiera di chiedere a sua figlia Giovanna di pregare la sua anima. Dopo la cacciata del serpente da parte degli angeli, Corrado Malaspina si rivolge a Dante e gli chiede notizie della sua terra, la Val di Magra.
Vai al titolo