Sermonti legge Dante Inferno, canto XXXIII: La disperazione insaziabile del conte Ugolino

Il protagonista del penultimo canto dell'Inferno è il conte Ugolino della Gherardesca, che Dante Alighieri incontra mentre è intento a divorare il cranio del compagno di pena, l'arcivescovo Ruggieri degli Ubaldini. Il conte racconta la tragica vicenda sua e dei suoi figli, rinchiusi nella Torre della Muda descritta in celebri versi come "poscia, più che 'l dolor poté il digiuno". In seguito, fra i traditori degli ospiti, Dante si imbatte in frate Alberigo, che assassinò i suoi ospiti e che ora riceve "dattero per figo".
Vai al titolo