Sermonti legge Dante Inferno, canto XIX: Simoniaci incastrati nei pozzetti

Dal punto più alto del ponte che sovrasta la terza bolgia, Dante Alighieri inveisce contro Simon Mago ed i suoi seguaci, che vede confitti a testa in giù in buche circolari scalciare con forza. Fra i dannati Dante parla con papa Niccolò III, che gli profetizza l'arrivo fra i simoniaci anche di Bonifacio VIII e Clemente V.
Vai al titolo