Sermonti legge Dante Inferno, canto XIII: Pier della Vigna nel pruneto dei suicidi

Dante Alighieri e Virgilio si trovano in un'intricata selva di "alberi strani", nel girone dei violenti contro se stessi: gli scialacquatori e i suicidi. Le piante contorte imprigionano proprio le anime di questi ultimi, come il poeta scopre parlando con Pier della Vigna, consigliere di Federico II, toltosi la vita per le ingiuste accuse rivolte contro di lui.
Vai al titolo