Dantedì Salerno legge la profezia di Cacciaguida

Enrico Maria Salerno legge, dal canto XVII del Paradiso, i celebri versi in cui Dante Alighieri fa pronunciare all'antenato Cacciaguida la dura profezia sul suo esilio da Firenze: "tu proverai sì come sa di sale lo pane altrui, e come è duro calle lo scendere e 'l salir per l'altrui scale".
Vai al titolo