Shoah, storie italiane I ragazzi di "Villa Emma"

St 1995
A Villa Emma, una costruzione che si trova a Nonantola in provincia di Modena, don Arrigo Beccari e il dottor Giuseppe Moreali salvarono 70 giovani ebrei provenienti da Slovenia e Croazia. Dopo averli accolti nella struttura dal luglio 1942, riuscirono ad affidarli a famiglie locali o al seminario e in seguito, con l'aiuto della DELASEM, a farli espatriare in Svizzera. Don Beccari e Giuseppe Moreali sono stati inseriti fra i giusti tra le nazioni dal governo israeliano.
Vai al titolo