Alberto Angela racconta Leonardo

Ulisse: il piacere della scoperta

Leonardo genio universale

St 2019
Il viaggio comincerà in Francia, ad Amboise, sulle rive della Loira, nei luoghi dove Leonardo Da Vinci trascorse gli ultimi anni di vita. Con Alberto Angela, immergendosi nelle atmosfere rinascimentali, si scoprirà la genesi di tante opere leonardesche e si seguiranno le sue orme, cercando di svelare l'enigma di Leonardo: chi era davvero quell'uomo geniale che fu artista, scienziato, ingegnere, pittore, musicista, scultore e architetto al tempo stesso? Dal maniero che gli donò il Re di Francia, Francesco I, ci si sposterà poi a Firenze, dove il giovane Leonardo andò a bottega da un maestro d'eccezione: Andrea dei Verrocchio, uno degli artisti più rappresentativi del suo tempo. E, in questa perla del Rinascimento, Alberto Angela dal suo museo più celebre, gli Uffizi, condurrà il pubblico in una visita nella Sala Leonardo, laddove sono esposti i primi capolavori del Genio toscano. Da Firenze a Milano: è qui che Leonardo visse per ben 17 anni, dal 1482, presso la corte di Ludovico il Moro. Questo ambiente, pieno di fermento culturale, fu per lui di ispirazione per molte opere, una fra tutte, il meraviglioso Cenacolo. Un'opera tra le più visitate d'Italia, simbolo della potenza economica della Milano dell'epoca e della prosperità culturale ed artistica di una città che poteva gareggiare, per cultura, con Venezia e con la Firenze del Rinascimento. Tra i molteplici aspetti dell'ingegno di Leonardo Da Vinci, si scoprirà la sua passione per la musica e, per l'occasione, si ascolterà un brano, liberamente tratto da alcune sue composizioni, attraverso l'interpretazione di una delle cantanti italiane più apprezzate del momento: Giorgia.
Vai al titolo