La Vita in Diretta Estate Lunga attesa al pronto soccorso, picchiati due dottori - 06/08/2019

St 2019
Il Policlinico Umberto I di Roma è stato teatro di 2 violente aggressioni. 2 medici del Pronto Soccorso sono stati picchiati a causa dell'eccessiva attesa per ricevere le cure. Nella sera di domenica 4 agosto si sono verificati 2 diversi episodi. Prima, una dottoressa è stata spintonata, minacciate e insultata da una donna di 23 anni, disoccupata e con piccoli precedenti penali. Poi, un 36enne senza fissa dimora, invalido e anch'egli con piccoli precedenti penali ha aggredito un medico procurandogli una contusione alla spalla guaribile in 10 giorni. Le accuse nei confronti dei due sono di interruzione di pubblico servizio, violenza a incaricato di pubblico servizio e lesioni personali. Secondo i dati INAIL, sono in media 3 al giorno le aggressioni denunciate in Italia dagli operatori sanitari. Soltanto nell'ultimo anno, le violenze denunciate ammontano a 1.200 casi, di cui 456 hanno riguardato gli addetti al Pronto soccorso, 400 si sono verificati in corsia e 320 negli ambulatori. Ma molti medici e infermieri non denunciano, per pudore, per vergogna, per timore di ritorsioni, perché ci si è abituati alla violenza, o per poter finire il turno e non lasciare i pazienti senza assistenza.
Vai al titolo