La Vita in Diretta Estate Dopo un anno confessa: "Sono stata io a dargli il topicida" - 01/08/2019

St 2019
Una donna di 79 anni ha cercato di uccidere il compagno 80enne, avvelenandolo con il topicida. Dopo 4 ore di interrogatorio del sostituto procuratore la donna è crollata e ha confessato: "Sono stata io perché volevo dare un po' di tranquillità economica a mio figlio". Un ragazzo figlio di un precedente matrimonio di lei. La signora è stata denunciata per tentato omicidio pluriaggravato ma lasciata libera, data l'età avanzata. Il compagno è ricoverato in ospedale. L'anziano era arrivato moribondo in ospedale la scorsa estate e dopo i primi esami i medici si sono accorti degli effetti del topicida su di lui. A convincerla a vuotare il sacco sono stati i 2 figli, avuti da 2 compagni precedenti: "Mamma, puoi essere stata solo tu, devi dire la verità". Così ha raccontato in che modo somministrava il veleno al suo partner. "Ogni giorno - ha detto al magistrato - gliene davo un po' nella minestra, così da non destare sospetti". In questo modo, secondo la signora, nessuno se ne sarebbe accorto e il figlio avrebbe ereditato la casa dove vivevano.
Vai al titolo