La Vita in Diretta Estate Al "Cardarelli" non trova posti liberi in reparto - 01/08/2019

St 2019
Un ragazzo, con ustioni sul 20% del corpo, è rimasto per 2 giorni sulla barella tra Medicina d'urgenza e Reparto grandi ustionati Dell'ospedale Cardarelli. Domenica 21 luglio. Fulvio D'Alisa, 33 anni, sta festeggiando il compleanno di un amico in provincia di Salerno. Verso le 18 attizzando il fuoco del barbecue con l'alcol, viene investito dalle fiamme. Gli amici lo portano All'ospedale di Eboli, dove viene medicato e dimesso, forse in maniera affrettata, nonostante lo choc termico e i dolori. Fulvio e gli amici non si fidano e vanno al pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove viene immediatamente pulito e medicato. Alle 2.30 la barella viene spostata nel corridoio di chirurgia d'urgenza. Finalmente alle 15.30 sempre in barella viene spostato in uno stanzone con altri 5-6 pazienti. Verso le 12 di martedì 23 luglio viene spostato in terapia intensiva. Ma giovedì 25 luglio arriva un caso più urgente e Fulvio viene di nuovo messo in barella e portato nel reparto di chirurgia plastica, e di nuovo lasciato in barella. Solo nel tardo pomeriggio di venerdì 25 luglio ha un letto in una stanza di chirurgia plastica dov'è ancora ricoverato.
Vai al titolo