Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Speciale Tg1 St 2018/19 La Spartenza - 04/08/2019

Tommaso Bordonaro nel 1948 emigra da Bolognetta, in Sicilia a Garfield, negli Stati Uniti D'America. Scrive un libro sulla sua vita "La spartenza", premio Pieve di Santo Stefano 1990, pubblicato da Einaudi nel '91, dove "spartenza" significa separazione e partenza. Racconta la sua vita vissuta "lavorando come un cavallo", una storia documentata tra quelle di milioni di migranti. Scrive le sue memorie, tra appunti e quaderni, e tra il 1950 e il 1975 gira circa 4 ore di film 8mm in cui fissa la sua vita familiare nel New Jersey e i suoi viaggi in Europa, in Italia e in Sicilia. Il documentario "La spartenza" si sviluppa tra passato e presente attraverso un amico di Bordonaro, Settimo Guttilla, un imprenditore che vive nel New Jersey dagli anni '70. Settimo e molti emigrati della comunità bolognettese di Garfield fanno parte della Compagnia di Sant'Antonio (santo protettore di Bolognetta) di cui Bordonaro fu anche presidente. E insieme a loro ci si addentra nel cuore antico della storia di Bordonaro. Dalla sofferenza dell'emigrazione, immane atto di separazione dalla propria terra di origine, la vita riparte e si rigenera in altri luoghi. La storia di Bordonaro oggi continua tra Bolognetta e Garfield con le nuove generazioni, anche tra nipoti americani e toscani e persino con Vanni Yang, un pronipote metà italiano e metà cinese. In questo viaggio ci aiuta lo storico e intellettuale Santo Lombino che ha curato fin dall'inizio le memorie di Bordonaro. Un viaggio che ricorda e racconta anche la vita e la storia dell'emigrazione italiana.

Torna su