Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Linea Blu St 2019 L'isola d'Elba

Alla scoperta di una perla del Mare Nostrum: l'Isola d'Elba. Già la mitologia la definì tale: si narra infatti che Afrodite, nascendo già donna dalla schiuma del mare, si fece scivolare dal collo la sua collana, le cui perle si posarono sulla superficie delle acque. Sette caddero fra la Toscana e la Corsica, dando origine all'Arcipelago Toscano, di cui l'Isola d'Elba è la perla più grande. Bellezza che fece innamorare molti di quest'Isola. Uno tra tutti Jacques Mayol, il grande apneista, che nel mare dell'Elba trovò il luogo ideale per le sue immersioni. Anche Linea Blu si immergerà nelle acque dell'isola per portare gli spettatori sul relitto del piroscafo "Andrea Sgarallino" il cui affondamento può essere considerato la più grave tragedia marittima avvenuta nelle acque territoriali italiane durante la Seconda Guerra Mondiale. L'affondamento avvenne a poca distanza da Portoferraio, il 22 settembre 1943, con un bilancio delle vittime talmente grave che non vi fu una sola famiglia sull'Isola d'Elba a non avere avuto un parente morto nel disastro. A raccontarne la storia, uno dei sopravvissuti alla tragedia.Sarà un viaggio, dunque, tra storia, miti, ma anche molto futuro. A tal riguardo, si cercherà di capire come si tutela un patrimonio tanto bello e contemporaneamente come concepire uno sviluppo sostenibile. E, se si parla di tutela, non si può non parlare dell'Isola di Montecristo. Donatella Bianchi accompagnerà il pubblico tra le bellezze, ma anche tra le fragilità da difendere dall'azione dell'uomo. Proprio nei giorni delle riprese, un motopeschereccio si è incagliato sulla costa est dell'Isola di Montecristo, all'interno della zona di protezione speciale del Parco nazionale dell'Arcipelago toscano.

Torna su