La Vita in Diretta Estate Tenta il suicidio perchè privato del computer - 02/07/2019

St 2019
È accaduto a Torino dove un ragazzo di 19 anni è ricoverato in una stanza del CTO: è in coma e le sue condizioni sono disperate. Vicino a lui, una mamma che non si dà pace. È sabato 29 giugno quando quel ragazzo si lancia dalla finestra al 5° piano. È la mamma a raccontare alla Polizia quell'ultimo litigio. Motivo, come sempre, il computer. I vicini raccontano di un ragazzo solitario, cresciuto con la madre, dopo che il papà ha lasciato la famiglia. Raccontano di litigi frequenti, di urla e discussioni anche violente. Una situazione economica difficile, il sostegno degli assistenti sociali. I bulli a scuola, "cose che capitano da queste parti" racconta un vicino. Intanto però il ragazzo smette di frequentare la scuola, il liceo Majorana di Grugliasco. Resta il computer. E quando sabato sua mamma prova a strappargli di mano quella tastiera che lo isolava da tutti e tutto, la reazione si fa disperata e imprevedibile. Un lancio dal 5° piano. I medici hanno provato un intervento per tentare di limitare il trauma vertebrale. Ne seguiranno necessariamente altri, se sopravviverà.
Vai al titolo