La Vita in Diretta Estate Le ultime ore di Vittorio, "Cranio randagio" - 01/07/2019

St 2019
La notte tra l'11 e il 12 novembre 2016, il rapper Vittorio Bos Andrei, nome d'arte Cranio Randagio, muore ad una festa per un cocktail letale di nuove droghe. 3 i giovani sotto inchiesta. Per detenzione, spaccio e morte come conseguenza di un altro reato Francesco Manente, 26 anni, presunto fornitore della droga a Vittorio. Pierfrancesco Bonolis, proprietario della casa della festa dove Vittorio muore, e Jaime Garcia De Vincentiis, sono indagati per favoreggiamento. La Procura ora procederà ad un nuovo esame tossicologico per risalire al momento esatto dell'assunzione delle droghe, in particolare del crack, e capire se sia avvenuta la notte del decesso. A settembre, il Gip deciderà sul rinvio a giudizio.
Vai al titolo