La Vita in Diretta Estate La scomparsa di Sonia resta un mistero - 01/07/2019

St 2019
Il 16 novembre 2006 Sonia Marra, originaria di Specchia (Le), scompare nel nulla. Sonia vive da sola in un appartamento a ridosso del centro. Studia e lavora anche nella segreteria della facoltà di Teologia, dove conosce Umberto Bindella, studente come lei. I due si frequentano quando della ragazza non si sa più nulla. Gli inquirenti risalgono a lui grazie ai tabulati telefonici e ricostruiscono, anche attraverso le testimonianze, il legame tra i due, ipotizzando un'eventuale gravidanza della ragazza. È lo stesso Bindella ad ammettere di fronte ai giudici di aver acquistato per Sonia un test di gravidanza che però, secondo lui, avrebbe dato esito negativo. Bindella, accusato di aver ucciso e occultato il corpo di Sonia, si è sempre professato innocente e ha sempre sminuito il rapporto con Sonia, definendolo come "semplice amicizia". Venerdì 28 giugno, Bindella è stato assolto dalla Corte d'Appello di Perugia. La sentenza d'appello ha confermato il verdetto pronunciato in primo grado un anno fa. La procura generale aveva chiesto una condanna a 24 anni di carcere. Bindella non era presente in aula al momento della lettura della sentenza che gli è stata comunicata per telefono dai suoi legali.
Vai al titolo